Munostim Echinacea e Propoli (100 cpr)

Confezione:

  • 100 compresse
  • Minsan 800481917
marca: Loacker
disponibilità: 0 confezioni
spedizione: Consegna in 24/48 ore
È un farmaco

Disponibilità: Disponibile

14,90 iva compresa
Quantità

Autorizzazione alla vendita

Il sito Farmaermann.it (di Farmacia Salus) è autorizzato dal Ministero della Salute alla vendita online di questo farmaco senza obbligo di ricetta.

logo-farmacie-on-line

Indicato per:

Medicinale omeopatico per le patologie stagionali da raffreddamento e per le naturali difese del sistema immunitario.
Utile come prevenzione: profilassi delle patologie stagionali da raffreddamento, tutti i processi infiammatorio-infettivi acuti e cronici di difficile risoluzione particolarmente delle vie respiratorie, e di infiammazioni di tipo dermatologico.


Viene utilizzato nella prevenzione aspecifica di infezioni virali (herpes, influenza), batteriche (infezioni delle vie respiratorie, cistiti) e micotiche ricorrenti (mughetto, candida). Aumenta con efficacia le difese immunitarie dell'organismo stimolando il sistema reticolo-endoteliale con un chiaro aumento dei leucociti. In tutte le situazioni dove si noti una notevole diminuzione delle difese immunitarie con alterazione del quadro ematico anticorpale, il prodotto risulta essere di notevole aiuto quale terapia di supporto. Trova particolare efficacia anche nei postumi di interventi chirurgici, negli stati di debilitazione conseguente a prolungate terapie antibiotiche e nelle affezioni dermatologiche croniche.

Caratteristiche Munostim Echinacea e Propoli (100 cpr)

Medicinale omeopatico con Echinacea, Propoli e Eleuterococco.

  • Echinacea: è’ possibile sostenere l’organismo con rimedi naturali, con caratteristiche capaci di stimolare le difese innate che l’organismo stesso già possiede. L'Echinacea angustifolia è dotata di un’azione immunostimolante, ed è utilizzata da tempo per questa sua funzione. 
  • Eleuterococco: tra le piante utilizzate per supportare le difese immunitarie, l’Eleuterococcus sineticosus, una pianta tonico-adattogena, aumenta la resistenza fisica contro lo stress ambientale aiutando l’organismo ad adattarsi velocemente alle variazioni climatiche tipiche dei cambi di stagione.

Con il termine “malattie invernali” si intendono le normali patologie da raffreddamento.
Il ruolo delle medicine naturali nell’affrontare le patologie invernali è fondamentale ed è sempre più utilizzato. I rimedi naturali guidano il processo infiammatorio verso una progressiva risoluzione mediante l’attivazione di meccanismi di difesa innati dell’organismo, oppure modulano senza alterare i processi fisiologici del nostro corpo.

Il freddo, infatti, determinando una riduzione dell’irrorazione a livello delle mucose delle vie respiratorie, che sono zone di contatto con l’ambiente esterno, diminuisce la capacità dell’organismo di difendersi dalle aggressioni esterne. Le basse temperature, inoltre, paralizzano le ciglia delle cellule che ricoprono le vie aeree; questa alterazione funzionale fa sì che le secrezioni ristagnino andando a costituire un buon terreno di coltura per germi e batteri.

Più il nostro sistema immunitario è forte, più riesce a contrastare l’attacco dei virus: perciò occorre aumentare l’apporto di quelle sostanze che lo rendono più resistente, come vitamine e minerali e aiutare il nostro organismo con rimedi che stimolano il nostro sistema immunitario.
E’ importante quindi accostare ad una buona prevenzione anche un corretto stile alimentare e di vita.
I cibi ricchi di vitamine e minerali come frutta e verdura devono essere consumati in buone quantità nel periodo autunnale, e devono essere associati alle proteine, assunte a rotazione, che sono contenute nei legumi, uova, latticini magri, pesce, carni bianche e rosse magre e nei semi oleosi come mandorle e noci.
E’ preferibile alternare pasta e pane, fonte di zuccheri complessi, derivati da cereali di tipo diverso nelle giuste quantità.
E’ inoltre essenziale, per permettere al bambino di scaricare le tensioni che si accumulano nelle ore scolastiche, far praticare uno sport o accompagnare il piccolo all’aperto a camminare, giocare, divertirsi. Le patologie invernali, si sa, quando non correttamente affrontate o trascurate, possono sfociare in infezioni secondarie più complesse.
Ad esempio un banale stato di raffreddamento, se non trattato, può portare alla cronicizzazione di uno dei suoi sintomi più tipici, la tosse.
La prevenzione delle infezioni stagionali comincia già da fine Agosto, soprattutto per i bambini che dai primi di Settembre frequenteranno la scuola materna o primaria. La prevenzione ci aiuta anche ad avere sintomi meno intensi e di minor durata nel caso in cui ci si ammalasse.

 

 

Per ottenere dalla terapia di prevenzione il risultato più efficace è consigliabile assumere un rimedio o un’associazione di rimedi naturali a partire da fine Agosto, alternando cicli di trattamento della durata di un mese circa ad una o più settimane di sospensione durante tutto il periodo invernale.

 

Tutti i consigli e le proposte di terapia di questo testo sono di carattere indicativo. L’automedicazione delle patologie in età pediatrica deve essere comunque e sempre sottoposta al controllo dal medico in particolare per patologie forti come per esempio febbre alta o diarrea forte. Attenersi alla prescrizione medica o chiedere consiglio al farmacista.